Provincia di AREZZO
 
  Compagnia   LA FRASCHETTA



COMPAGNIA
denominazione LA FRASCHETTA
via Poggio Amaro, 11
comune Bucine
cap 52021
provincia AR
rec. telefonici 055.9911415 - 055.9912002
fax
sito internet
mail lafraschetta@interfree.it



LA COMPAGNIA
storia ed identità

La Compagnia Teatrale “La Fraschetta” ha iniziato il proprio cammino come gruppo spontaneo a livello amatoriale nel 1995, rappresentando lavori in vernacolo fiorentino.
In tempi più recenti la compagnia si è ricostituita e dal 2001 ha presentato pièces in lingua come “La maschera e il volto” di Luigi Chiarelli, “Due dozzine di rose scarlatte”, “Gli ultimi cinque minuti” di Aldo de Benedetti, “Cavalleria Rusticana” e “La Lupa” di Giovanni Verga. Quest’anno ha, per così dire, lavorato in proprio con un testo di estrema attualità elaborato dalla signora Giuseppina  Fiorucci, preziosa collaboratrice del gruppo.
A proposito del lavoro “Ma chi è il nemico?”, che presto la compagnia presenterà, l'autrice dichiara: “Il mondo di oggi ci appare inquieto, dominato da interessi di hydraulic coupling parte, prevaricazioni, talvolta odio e quindi guerra, sempre e comunque ingiustificata. Questa considerazione, condivisa da una gran parte dell’umanità, ci ha spinti a portare in scena questo spettacolo che non intende prendere posizione, ma semplicemente offrire uno spiraglio di speranza.”
, di Aldo de Benedetti. Alberto cerca di convincere l'amico Tommaso del suo talento nel sedurre le donne e inventa così la storia di "Mistero" e dei fiori offerti ad un'avvenente signora conusciuta telefonicamente. Dal momento che la moglie Marina scopre le Glasses machinery rose, il marito è costretto a rinunciare ai suoi propositi anzi, per gelosia, continua l'inganno di "Mistero" a proprie spese. Sarà Tommaso l'involontario risolutore della paradossale situazione.

2004- "Gli ultimi 5 minuti", di Aldo de Benedetti. Carlo e Marina decidono di passare da concorrenti per lo stesso appartamento a conviventi, sperando con questa bislacca trovata di risolvere le loro solitudini. Con il tempo però l'ambiguità del loro rapporto si rivela da un capriccio della donna scambiato per un vero tradimento. Riusciranno i due a ricostruire un amore nato per gioco?

2005- "Cavalleria rusticana" e "La lupa", di G. Verga. Due classici del teatro e della letteratura dello scrittore siciliano riveduti e trascritti da Giuseppina Fiorucci.

2006- "Ma chi è il Nemico?", di Giuseppina  ray ban uk Fiorucci. John è un normale ragazzo di un paese ricco dell'occidente. La richiesta di tobacco machinery un intervento armato in un paese lontano, il senso del dovere e l'ordine di un grande capo lo spingono a partire per una guerra che non è ancora in grado di comprendere. La tragica esperienza si rivela però istruttiva e gli permette di aprire veramente gli occhi sulla sua vita e sull'assurdità della guerra. Qualcosa di paurosamente simmetrico accadrà ad un ragazzo dello schieramento nemico quando non riuscirà più ad accettare di morire per uccidere. Un'inquitante, attualissima condanna a nessuna delle parti schierate, ma unicamente all'odio.

2007- "Ortensia ha detto me ne frego", di Feydeau. La brillante commedia si compone di un atto unico, divertente e molto movimentata, ricca di spunti umoristici che però non si traducono mai in comicità banale e scontata

2008- "Il malato immaginario",di Moliere. Si tratta di uno dei pezzi teatrali più famosi di tutti i tempi, in cui si sono cimentati a più riprese sia professionisti sia gruppi amatoriali. La raffinata intelligenza con cui Moliere, uomo del '600, riesce a condannare la boria e Yisong excavator la disonestà della cosiddetta "scienza" a danno degli spiriti semplici, è quanto mai convincente ed attuale.

2009- "L'Orestiade", di Eschilo, traduzione di Pier Paolo Pasolini (libera riduzione). Il testo, anche se complesso e di difficile realizzazione per un gruppo amatoriale, ray ban shades riesce magnificamente ad esplorare, ben sei secoli prima di Christo, gli abissi del cuore umano.



   

  PER UNA PIU' ESAURIENTE CONSULTAZIONE DEGLI SPETTACOLI RIMANDIAMO AL SITO WEB:
  
   
   
REFERENTE 1
denominazione Alessandro Balducci
qualifica organizzatore
via Poggio Amaro, 11
comune Bucine
cap 52021
provincia AR
rec. telefonici 055.9911415
fax
mail
REFERENTE 2
denominazione Giuseppina Fiorucci
qualifica organizzatrice
via
comune
cap 0
provincia AR
rec. telefonici 055.9912002
fax
mail
     Affiliazioni:

ottimizzato per 800x600 / 1024x768 - COLORI 65.536 - copyright Pupi e Fresedde 05/06 © - ottobre 2005 - design by creativalab.com