Provincia di SIENA
 
  Compagnia   DIAMOCI UNA MOSSA



COMPAGNIA
denominazione DIAMOCI UNA MOSSA
via
comune Abbadia San Salvatore
cap 53021
provincia SI
rec. telefonici 0577.779157
fax 0577.776193
sito internet
mail serenellapinzuti@libero.it



LA COMPAGNIA
storia ed identità

La Compagnia Teatrale "Diamoci una mossa" si è costituita nel 1986. E' formata da un gruppo di persone accomunate dall'interesse per il teatro. Inizialmente le commedie sono state realizzate prevalentemente con lo scopo di far rivivere le tradizioni culturali paesane. Per rendere la loro fruizione più efficace è stato usato il vernacolo badengo. Grazie all'immediatezza del dialetto e alle caratteristiche delle storie raccontate, gli spettatori hanno potuto facilmente calarsi nelle vicende rappresentate ed hanno sollevato discussioni, attenzioni e curiosità. Man mano che l'attività è andata avanti l'acquisizione di una maggiore esperienza ha reso il gruppo più critico nei confronti dei propri lavori. Si è così evidenziata la necessità di acquisire nuove tecniche ed approfondire i testi, ricercando problematiche più vaste, non solo nelle vicende del passato, ma anche in situazioni attuali o addirittura proiettate nel futuro.
Quindi all'attento critico che valuta l'operato della compagnia non dovrebbe sfuggire tale progressivo cambiamento che si inserisce in un generale progetto di crescita. Gli scopi attuali della compagnia non contrastano con quelli che si era prefissa inizialmente, ma sono stati ampliati. E dunque una Compagnia teatrale dialettale che non perde di vista le proprie origini, ma che è tesa a sperimentare esperienze diverse.

1987- "Riusciranno i nostri eroi a rimanere incontaminati dal progresso?". Testo realizzato dai componenti della compagnia. Si racconta la storia di due innamorati ripercorsa, dagli anni '40 ad oggi, fino alla loro vecchiaia. Si tratta di due persone di umili origini alle prese con il notevole cambiamento sociale apportato dal progresso.
1988- "Chi ha magna chi non ha stenta". Testo realizzato dai componenti della compagnia. La storia narra di una famiglia di umili origini che, per una serie di eventualità fortuite (eredità inaspettata), si trova ha modificare il proprio stile di vita.
1989- "Il merlo ha perso il becco". Testo scritto da Roberto Fabbrini (componente della compagnia). Ambientata in Abbadia San Salvatore, la vicenda racconta le origini della miniera di mercurio, la sua evoluzione e la sua chiusura, con un ampio sguardo ai relativi cambiamenti sociali della realtà  badenga.
1990- "Piazza bella piazza". Testo scritto da Roberto Fabbrini. Situazione immaginaria calata in una realtà paesana vissuta intorno ad una piazza principale del paese, sconvolta dalla presenza di uno strano e sconosciuto  "Arlecchino" . Lo spettacolo ha partecipato alla rassegna di teatro dialettale organizzata a Montagnano (Arezzo)  nel Luglio '91, aggiudicandosi il primo premio per il migliore spettacolo, per la migliore interpretazione, regia e allestimento.
1991- "I postu tranquillu", testo liberamente tratto dalla Commedia "La zona tranquilla" di Caglieri Spadaro. Per la prima volta la Compagnia si è presentata al pubblico con la messa in scena di un testo classico riadattato alla realtà locale.
1992-1993- " 'N casa nova" liberamente tratto dalla Commedia "La casa nova" di C. Goldoni. (di cui ricorreva il duecentenario). Trasposizione dei personaggi tipicamente goldoniani nella realtà locale e parallelo di dialetti così diversi ma che hanno coloriture tali da consentire alle vicende di svolgersi con eguale armonia.
1995-  "La bisbetica domata" tratto dall'omonima commedia.
1996- "Quel badengo di nome Lutero", testo scritto da un compaesano Giampiero Magrini. Storia fantastica calata nella realtà badenga.
Dal 1996 al 2000: allestimento di piccole rappresentazioni teatrali in piazza e al teatro Servadio, ideate da Magrini: "Il dottorino novo dell'Abbadia"  e "Moglie e buoi dei paesi tuoi".
2001- "Benvenuti in casa nostra", tratto dalla commedia "Benvenuti in casa Gori" di Alessandro Benvenuti.
Their latest watch is simply http://www.attrinity.com titled The Skull, and it’s limited to 50 pieces In green and 25 in red. We suspect any attempt to go with another name replica watches uk (cough-Iron Man-cough) would have had Marvel’s lawyers knocking on their door. But no one would argue with how downright http://www.waxwatchreplicas.co.uk/replica-breitling-watches-sale-for-uk.html awesome this giant, 51mm watch looks. Just look at it.

   

  PER UNA PIU' ESAURIENTE CONSULTAZIONE DEGLI SPETTACOLI RIMANDIAMO AL SITO WEB:
  
   
   
REFERENTE 1
denominazione Serenella Pinzuti
qualifica organizzatrice
via
comune
cap 0
provincia SI
rec. telefonici 0577.779157
fax 0577.776193
mail serenellapinzuti@libero.it
     Affiliazioni:

ottimizzato per 800x600 / 1024x768 - COLORI 65.536 - copyright Pupi e Fresedde 05/06 © - ottobre 2005 - design by creativalab.com